STORIA

Events

Organizzazione economica dell'antico Egitto

3900 b.C.
  • L’economia egizia era basata sul Nilo e quindi sull’Agricoltura; la prosperità dell’economia dipendeva dalla generosità delle piene del Nilo, che determinava la resa dei campi.
  • Il governo tassava i contadini prelevando una percentuale del raccolto in misura proporzionale all’intensità delle piene del Nilo; un'altra parte era prelevata dai sacerdoti e al contadino spettava solo lo scarso rimanente.
  • il Governo provvedeva ad immagazzinare le eccedenze per poi distribuirle negli anni di carestie.

Nascita della scrittura

3500 b.C
  • Mezza luna fertile, Mesopotamia
  • Specialmente i mercanti (Sumeri)
  • E' un insieme di simboli che rappresentano dei suoni oppure parole (se riunite tra di loro)
  • La scrittura era molto usata in ambito mercantile per imporre il prezzo della merce venduta.

Nascita scrittura cinese

1500 b.C

Fenici

900 b.C.
  • Lungo la fascia costiera del Mediterraneo (corrisponde all'odierno Libano).
  • Introdussero l'alfabeto che si compone di 22 consonanti, mentre le vocali si ricavavano dal contesto.
  • Poi i Greci modificarono l'alfabeto e vi inserirono le vocali.
  • La scrittura fenicia nacque nei mercati e nei porti, per facilitare gli scambi.

Organizzazione delle poleis

800 b.C.
  • la classe aristocratica conquista progressivamente il controllo di gran parte delle istituzioni politiche della città. Il governo della città è nelle mani di un gruppo di aristocratici vicini al re.
  • L'acropoli era la parte alta della città situata su una altura. Qui si trovavano: il tempio dedicato alla divinità protettrice; gli edifici pubblici più importanti.
  • L'agorà era la parte bassa della città. Veniva costruita intorno ad una piazza principale dove si teneva il mercato e i cittadini facevano affari. Accoglieva anche l'assemblea popolare nella quale venivano discusse le questioni pubbliche e venivano prese le decisioni politiche.
  • La chora era la zona al di fuori delle mura cittadine. Qui si trovavano i villaggi, le campagne e il porto.

Civiltà Romana

753 b.C. - 476

Alcuni villaggi sulle rive del fiume Tevere avevano deciso di unirsi e di formare un’unica città, Roma. Essa inizialmente era governata da un unico re. Con il tempo, la città è diventata sempre più potente.
Infatti i Romani sono riusciti a: sottomettere tutti i popoli del Lazio; conquistare tutta l’Italia; diventare padroni dei commerci nel Mediterraneo; conquistare la Grecia; conquistare gran parte dell’Europa.

Fase Monarchica a Roma

753 b.c. - 613 b.c.

Si dice che i re siano stati sette, alcuni di origine latina, altri di origine etrusca. In realtà, sono stati molti di più. I re erano a capo dell’esercito ed erano anche la più importante autorità religiosa, cioè erano a capo dei sacerdoti. Quando doveva prendere le decisioni più importanti, però, il re era aiutato dal Senato. (era formato da un gruppo di cittadini anziani che si riunivano per prendere delle decisioni importanti.) Durante il periodo della monarchia i cittadini di Roma erano uomini liberi ed erano divisi in due classi sociali: i patrizi, che erano i nobili, e i plebei. I patrizi erano proprietari terrieri. Se scoppiava la guerra i patrizi erano obbligati a formare l’esercito. I plebei erano agricoltori, artigiani e commercianti. Erano uomini liberi, ma non potevano partecipare al governo della città, e non potevano eleggere il re.

Democrazia ad Atene

700 b.C.
  • Solone ridimensionò il peso sociale ed economico dell'aristocrazia garantendo una maggiore partecipazione popolare alla vita pubblica
  • Riuscì ad assorbire l'aristocrazia tradizionale all'interno della cittadinanza che poteva partecipare alla riunioni dell'assemblea ed essere selezionato come arconte.
  • Un assemblea ecclesiastica aperta a tutti i cittadini di sesso maschile
  • Consiglio dei 400 composto da 100 membri per ciascuna delle 4 tribù in cui pose i singoli cittadini a seconda del reddito e dal patrimonio posseduto.
  • Prima del primo tentativo di governo democratico, Atene era governata da una serie di arconti o sommi magistrati, e dall’areopago composto da ex-arconti i quali, generalmente, erano espressione del ceto aristocratico.

Magistratura Antica Roma

613 b.C. - 300 b.C.

Repubblica romana

509 b.C. - 27 b.c.
  • Fu dovuta alla ribellione al dominio dei re etruschi. Secondo una leggenda Lucrezia fu minacciata e poi violentata da Sesto Tarquinio, e dopo si suicida. Dopo questo, giurarono di cacciare il re etrusco. Anche il popolo di Roma, scoperto l’accaduto, si solleva contro il re. 
  • Gli etruschi furono cacciati e il comando fu assegnato ai due primi consoli: Collattino e Bruto. 
  • Si introdusse una politica in cui i patrizi avevano il governo incontrastato della città.
  • I due magistrati furono chiamati consoli e furono eletti dal senato. Erano dei re provvisori che si dividevano gli incarichi e si controllavano a vicenda

Istituzione Tribunato della Plebe

496 b.C.
  • I plebei avevano abbandonato in massa la città accettando di rientrare, solo quando i patrizi avessero dato il loro consenso alla creazione di una carica pubbliche che avesse il carattere di assoluta inviolabilità e sacralità. 
Questo significava che lo Stato si assumeva il dovere di difendere i tribuni da qualsiasi tipo di minaccia fisica.
  • Il tribuno aveva il diritto di presiedere i concilia plebis, il diritto di convocare il senato e non avevano poter alcuno fuori dalle mura della città.

Alessandro Magno

356 b.C. - 323 b.c.

Figlio di Filippo II re di Macedonia e fu educato da Aristotele. Succedette il padre nel 336 a.C. per consolidare il regno soffocò le ribellioni ai confini e distrusse la città Greca di Tebe. Assunse il comando di un esercito Greco-Macedone e preparò una grande spedizione contro i Persiani. Fondò Alessandria. Nell'organizzazione del suo immenso impero Alessandro cercò di fondere la cultura e le tradizioni Greche con quelle Orientali. Morì di malaria, mentre preparava una spedizione in Arabia, a soli 33 anni.
Sognava un impero universale, ma non riuscì a realizzarlo.

Giulio Cesare

101 b.c - 44 a.c.
  • aspirò a divenire console, ma non potè farlo perché aveva bisogno di uomini abbastanza influenti dalla sua parte
  • Insieme formarono il Triumvirato, Cesare in cambio si impegnò ad esaudire i loro desideri una volta diventato Console
  • si assicurò il comando proconsolare per 5 anni nella Gallia Cisalpina e nella Gallia Narbonese
  • Nel 52 a.C i galli sotto il comando di Vercingetorige si ribellano a Cesare ma quest'ultimo li sconfigge, ottenendo così l'intero dominio della Gallia.
  • Giulio Cesare venne ucciso durante una seduta del Senato di Roma, assassinato dai nemici a cui aveva concesso la sua clemenza

Cesare Augusto diviene imperatore

27 b.C.

Divise i domini romani in province senatorie e province imperiali

Campagne di Traiano

101 - 106

Per l'espansione del territorio
Due contro la dacia, una contro gli arabi, una contro gli ebrei e una contro cirenaica

Editto di Milano

313

Costantino riconosce liberta di culto

Sacco di Roma

410

Visigoti saccheggiano Roma per tre giorni

Caduta Impero Romano D'occidente

476

Incursioni barbariche da parte di germani fanno cadere definitivamente impero d'occidente

ALTO MEDIOEVO

476 AC - 1000 AC

Conquista araba

711

Conquista di Spagna e Portogallo da parte di forze arabe

Carlo Magno

742 - 814
  • Incoronato primo Imperatore del Sacro Romano Impero
  • (Sacro perché cristiano, Romano perché voleva teoricamente seguire l'impronta dell'impero Romano, Impero perché riuniva diverse etnie).
  • intervenì in ogni ambito, persino nella sfera ecclesiastica
  • Carlo riuscì così a rendere il suo potere solido e autorevole e quindi garantire un periodo di ordine.
  • alla sua morte, a causa dei nuovi invasori (Normanni, Arabi, Ungari) il Sacro Romano Impero non sopravvisse a lungo, facendo così spazio alla società feudale

Capitolare di Quierzy

877

Con esso nasce il sistema feudale.
Riconoscere l’ereditarietà dei feudi maggiori, quelli cioè concessi ai grandi vassalli, conti e marchesi.

Incastellamento

900 - 1200

Inizialmente erano delle terre che venivano concesse ai vassalli in cambio della prestazione di un servizio militare era dato solo temporaneamente
- il feudo, non era che il pegno di una fedeltà e esso non era ereditario
- ma con il declino del potere centrale si impose la tendenza da parte dei feudatari a considerare il feudo come una proprietà

Privilegium Othonis

962
  • Ottone I sancisce superiorità dell'impero su quella del papato
  • facendo sì che la scelta del papa e dei vescovi dipenda dai suoi desideri. Il re dunque può controllare tutta la comunità cristiana, e la sua selezione dei vescovi-conti (non potevano avere figli) gli assicura il ritorno del bene alla sua morte.

Crociate

1000 - 1200

Non contro Arabi ma contro i Turchi
Avevano bloccato la via della seta e delle spezie

Nascita dei Comuni e Rinascita

1000

3 fasi:
- consolare
- podestarile
- popolare

Innovazioni:
- rotazione triennale
- crescita demografica
- aratro pesante
- mulino a vento

BASSO MEDIOEVO

1000 - 1492

Organizzazione delle Curtis

1000
  • Insieme di ville ed edifici dove il signore soggiornava ed esercitava il controllo sul territorio e il potere sui sudditi che si mettevano sotto la sua protezione.
  • Passaggio dall economia della villa romana e quella della signoria fondiaria del feudalesimo.
  • Pars dominica, riservata al signore ed era coltivata dai suoi servi .
  • pars massaricia, era divisa in campi ed era affidata a coloni.
  • presenta come una grande distesa di campi che fonda la propria ricchezza economica sullo sfruttamento del lavoro contadino.

Constitutio de Feudis

1037

Diritto di successione feudale per i feudi minori

Concordato di Worms

1122

Fine lotta alle investiture
Al pontefice investitura dei vescovi ma in presenza dell'imperatore

Barbarossa

1122 - 1190

Voleva tenere i propri feudi invece che lasciarli diventare comuni indipendenti

Battaglia di Legnano

1176

Barbarossa contro Lega Lombarda

Pace di Costanza

1183

Barbarossa concede i feudi dopo la Battaglia di Legnano contro la lega lombarda

Federico II di Svevia

1194 - 1250

Regno di Sicilia, contro il Papa Innocenzo
Costretto ad andare alle Crociate
Fonda scuola siciliana

Nascita Banche a Firenze

1200

In Antichità già in Grecia e Babilonia

Magna Charta Libertatum

1215

Concessa da Giovanni senzaterra sotto pressione dei baroni
Primo documento a sancire dei diritti ma solo per uomini liberi

Guerra dei Cent'Anni

1337 - 1453
  • Guerra tra Francia e Inghilterra.
  • Inizialmente l'Inghilterra conquistò molti territori francesi, fino a occupare parte della Francia nord-occidentale
  • grazie all'intervento di Giovanna D'Arco (che coinvolse il popolo) la Francia recuperò con numerose vittorie
  • Nel 1453 la Francia vince respingendo gli inglesi

Peste Nera

1347

Mongoli attaccarono ed insediarono colonie genovesi in turchia

Monarchie Costituzionali

1400 - 1500

Umanesimo

1400 - 1500

Dinastia Tudor

1485 - 1603

Enrico VII, Enrico VIII, Maria la Sanguinaria e Elisabetta I

Scoperta dell'America

1492

Cristoforo Colombo

ETA' MODERNA

1492 - 1789

Carlo V

1500 - 1558

Imperatore Sacro Romano Impero, sotto la Riforma Protestante

Martin Lutero 95 tesi

1517

Affisso sulla Cattedrale di Wittenberg

Concilio di Trento

1545

Controriforma Protestante

Pace di Cateau-Cambresis

1556

Fine guerra tra Francia e Asburgo

Defenestrazione di Praga

1618

Ferdinando II di Svevia mandò i funzionari imperiali in Boemia ed Ungheria, per costringerli a convertirsi al cristianesimo , ma quest'ultimi si rifiutarono essendo calvinisti, e si ribellarono gettando questi funzionari fuori da una finestra

Guerra dei Trent'Anni

1618 - 1648
  • Protestanti contro Cattolici (Sacro Romano Impero con Ferdinando II d'Asburgo)
  • La guerra iniziò dopo che Ferdinando II di Svevia mandò i funzionari imperiali in Boemia ed Ungheria, per costringerli a convertirsi al cristianesimo , ma quest'ultimi si rifiutarono essendo calvinisti, e si ribellarono gettando questi funzionari fuori da una finestra, e questo episodio molto famoso viene ricordato come "la defenestrazione di Praga".
  • Nella prima fase del conflitto, l'imperatore Ferdinando ebbe la meglio sui protestanti, grazie anche dell'aiuto degli spagnoli.
  • Nella seconda fase del conflitto ebbe la meglio la parte protestante che con l'entrata in guerra della Francia ebbe la meglio sui cristiani.
  • la Francia ne uscì infine vincitrice

Luigi XIV

1638 - 1715

Assolutismo in Francia

Pace di Westfalia

1648
  • Patto di Westfalia sancì la fine del controllo dell'imperatore del sacro romani impero germanico sui principi tedeschi, che si resero via via più indipendenti
  • fu anche riconosciuta la religione calvinista.
  • La Francia fu la nazione che ne uscì vincitrice.

Guerra dei sette anni

1756 - 1763

Conflitto di vaste dimensioni che fra il 1756 e il 1763 oppose Gran Bretagna e Prussia a Francia e Austria, affermò la supremazia militare della Prussia in Europa, la preponderanza dell’Inghilterra sui mari e il suo dominio in America e in India

Rivoluzione Industriale

1760 - 1780
  • La scoperta di innovazioni tecnologie in Inghilterra portò alla produzione più veloce ed economica immediata di prodotti di largo uso
  • nacquero delle nuove fabbriche che portarono lavoro, provocando uno spostamento dalle campagne fino alla nuove città operaie.
  • Questo portò alla nascita di una nuova classe sociale: La classe operaia, sotto il controllo della crescente borghesia.
  • fu un processo di evoluzione economica che da sistema agricolo-artigianale-commerciale divenne un sistema industriale moderno caratterizzato dall'uso generalizzato di macchine azionate da energia meccanica e dall'utilizzo di nuove fonti energetiche inanimate

Napoleone

1769 - 1821
  • Napoleone inizia la sua carriera militare come soldato d’artiglieria a capo dell'Armata d'Italia, dove la Francia rivoluzionaria combattè contro le potenze monarchiche italiane
  • ritornato a Parigi nel 1799 attua un colpo di Stato
  • Il codice Napoleonico (1804): eliminava definitivamente i retaggi dell'Ancien Régime, del feudalesimo, creava una società prevalentemente borghese e liberale, di ispirazione laica, nella quale venivano consacrati i diritti di eguaglianza, sicurezza e proprietà.
  • nel 1807 Napoleone attuò un blocco continentale per sottomettere l'Inghilterra
  • In seguito alle sue clamorose sconfitte, il nemico lo esilia presso l'Isola d'Elba, nel 1815 lascia l'isola con una flotta; da ora comincia il famoso periodo dei "Cento giorni”. Il 20 Marzo entra trionfante a Parigi.
  • il 18 Giugno 1815 alla Battaglia di Waterloo, dove c'è la sua disfatta definitiva
  • Napoleone venne così catturato e infine mandato in esilio sull'Isola di Sant'Elena, dove rimarrà fino alla sua morte

Boston Tea Party

1773

Rivoluzione Americana

1775 - 1783
  • Vi erano tredici colonie britanniche che rifornivano la madrepatria di merci e prodotti a condizioni vantaggiose.
  • nel Nord: abitate da puritani con agricoltura
  • Centro: popolazione mista si praticava il commercio
  • Sud: economia basata sui latifondi dei piantatori schiavisti.
  • Le leggi li obbligavano a esportare le loro materie prime solo in Inghilterra;
  • I coloni non pagavano le tasse, ma nel 1764 Londra li sottopose a una serie di tasse su determinati prodotti
  • Nel 1773, Londra impose una tassa anche sul tè, come risposta un gruppo di bostoniani travestiti da indiani gettò in mare un carico di tè inglese. Questo episodio chiamato Boston tea party spinse il re inglese a inviare dei soldati per infliggere una punizione.
  • L’arrivo dei soldati nel 1775 provocò l’insurrezione dei coloni e segnò l’inizio della Rivoluzione americana che si protrasse fino al 1783.
  • Nel frattempo i rappresentanti delle tredici colonie si riunirono in congresso a Filadelfia dove il 4 luglio 1776 votarono la Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti d’America

Dichiarazione d'indipendenza Americana

1776

E' interamente ispirata ai princìpi dell’Illuminismo ed è il primo documento politico basato, non sui valori dinastici, ma sui diritti naturali dell’uomo: uguaglianza, libertà, ricerca della felicità.

Presa della Bastiglia

1789

Rivoluzione Francese

1789 - 1799
  • La corona francese soffriva economicamente per le spese di guerra che fece per supportare i ribelli americani, tumulti dovuti a carestie e povertà generale.
  • Il re convocò gli Stati Generali nel maggio 1789
  • il Terzo Stato si riunì nella Sala della Pallacorda e si autoproclamò Assemblea Nazionale (Costituente).
  • nel 1789 i parigini assalirono la Bastiglia e le rivolte si spostarono anche fuori dalla città.
  • Nei mesi successivi vennero aboliti i privilegi della nobiltà, venne riformato il Clero, venne approvata una Costituzione (che prevedeva la divisione dell'assemblea legislativa).
  • Nel 1793 il Re, dopo una tentata fuga, venne processato e giustiziato e venne proclamata la Repubblica Francese, venne approvata una nuova Costituzione
  • cominciò la fase del Terrore, quando i Giacobini (capitanati da Robertspierre) salirono al potere e giustiziarono numerosi rivali politici.
  • Alla fase del terrore seguì il Terrore Bianco, dove i Giacobini vennero giustiziati.

Campagna d'Italia

1796

Trattato di Campoformio

1797

Napoleone firmò il trattato di Campoformio, che cedeva agli Austriaci Venezia con tutti i suoi domini, l'Istria e la Dalmazia

Campagna d'Egitto

1798 - 1799

Napoleone occupa l'Egitto per contrastare l'accesso dell'Inghilterra all’India, la flotta di Napoleone venne però distrutta dall'ammiraglio Nelson

Incoronazione Napoleone

1804

Diventato Console a vita nel 1804 presso la cattedrale di Notre-Dame egli si auto-incoronò Imperatore

Battaglia di Austerliz

1805

Le forze coalizzate austriache e russe vennero sconfitte da Napoleone nella battaglia di Austerlitz (1805); l’anno seguente dovette affrontare coalizione formata da Gran Bretagna, Prussia e Russia.
dopo una lunga battaglia l'esercito russo viene sconfitto nel 1807

Campagna di Russia

1812

In seguito al rifiuto della Russia di aderire al blocco continentale, decise di intraprendere una campagna militare contro la Russia. Fallisce, a causa di errori fatti delle difficoltà del terreno, la prudenza dei russi e soprattutto l'arrivo dell'inverno, al quale l'esercito francese non era preparato.

Congresso di Vienna

1814

Battaglia di Waterloo

1815

Risorgimento Italiano

1815 - 1871
  • L’iniziativa fu dapprima assunto da una rete di società segrete (fra cui emergeva la Carboneria), che organizzarono una serie di moti, cioè movimenti rivoluzionari, per costringere i sovrani a concedere la Costituzione e ad affrancarsi dal dominio austriaco.
  • La Giovine Italia fondata da Giuseppe Mazzini si propose invece una vasta opera di propaganda, per chiamare all’insurrezione tutto il popolo allo scopo di realizzare l’Italia “libera, indipendente, repubblicana”.
  • Il movimento mazziniano diede un contributo determinante alle insurrezioni di Milano e di Venezia e alla Repubblica Romana (1848-1849) e ispirò tutta l’azione garibaldina.
  • moti 20-21: fallirono
  • moti 31: fallirono

Prima Guerra d'Indipendenza

1848 - 1849
  • Carlo Alberto dichiarò guerra all'Austria ottenendo il sostegno di volontari
  • Carlo Alberto subì una grave sconfitta a Custoza e rientrò in Piemonte
  • l'anno successivo furono sconfitti nuovamente; Alberto abdicò a suo figlio Vittorio Emanuele II
  • in Toscana e a Roma le iniziative dei democratici portarono alla fuga di Papa che però riuscirono a riprendersi la città

Seconda Guerra d'Indipendenza

1859
  • Cavour provocò attacco dell'Austria che dichiarò guerra al Piemonte
  • Toscana, Emilia, Romagna, Parma e Modena furono annesse al Regno di Sardegna
  • Spedizione dei Mille: Garibaldi strappò la Sicilia e l'Italia meridionale dai Borbone

Nascita del Regno d'Italia

1861
  • si svolsero le elezioni per un nuovo parlamento con sede a Torino

Terza Guerra d'Indipendenza

1866
  • nel conflitto tra Austria e Prussia, Italia entrò in guerra per annettere territori Veneti
  • con la vittoria finale della Prussia l'Italia ottenne il Veneto

Presa di Roma

1870

In occasione della guerra franco-prussiana, l'Italia potè approfittare del ritiro delle truppe francesi dai territori della Chiesa per occupare il Lazio e Roma che fu poi proclamata capitale