Sto&ArtTimeLine

Events

Gli Assiri

1100 a.C.

Babilonesi

1800 a.C.

I Babilonesi sono famosi per la rivoluzione che ebbe la stelle di Hammurabi. Sovrano dell'antica popolazione che scrisse leggi sulla stelle per permettere la giustizia alle persone più deboli ma non ostante questo era particolarmente crudele garantendo pene molto severe.
Un'altra cosa che ricordiamo è la particolarità della "Porta di Ishtar", una delle 8/9 porte per entrare nella città. Rimane tutt'ora un mistero che abbiano fatto a ottenere quello splendido color blu per dipingere le pareti che non riusciamo a ricreare neanche oggi con le nostre tecnologie.

Megaliti

2000 a.C.

L'uomo, oltre alle capanne costruite con la terra, la paglia e altri elementi naturali di cui disponeva decise di progettare anche costruzioni "megalitiche"(dal latino "mega" grande e "litos" pietra).
Queste costruzioni erano a sua vola suddivise in 3 categorie: Menhir, costituiti da un solo asse di pietra(monolite); Dolmen, composto da due travi e un architrave di pietra; e i Cromlech che sono enormi costruzioni composte che di dolmen che di menir.
(1800-1500 a.C.)
Uno dei Cromlech più famosi scoperti è quello di Stonehenge (1800-1500). Costruito per uno scopo specifico ancora sconosciuto è ricco di legende sulla sua provenienza, come ad esempio il fatto d'essere una necropoli, oppure un calendario o mille altre spiegazioni che i scienziati e gli astronomi hanno cercato di dare a questa enorme costruzione megalitica. Per costruirla gli uomini dovettero usare travi di legno posti vicini per farci scivolare più facilmente i pesantissimi blocchi di pietra sagomati in precedenza.

I Sumeri

4000 a.C.

I Sumeri sono un popolo insediato in Mesopotamia più o meno dal 4000 a.C. fino al 3500 a.C.. Fondatori delle prime grandi città della storia hanno cavalcato le pagine dei nostri libri per moltissimi avvenimenti di cui il fatto che sono fondatori delle città-stato con le loro mura inespugnabili.
A loro dobbiamo le splendide "ziggurat", (una delle quali è quella di Ur, conosciuta anche come una delle 7 meraviglie), costruite all'interno delle loro splendide Città-Stato, completamente costruita in mattoni.

Prime Abitazioni

6.000 a.C.

Quando l'uomo divenne sedentario, ovvero conobbe l'allevamento del bestiame e l'agricoltura, dovette anche pensare a un'abitazione dove poter stare per lunghi periodi: così nacquero le prime capanne.
Con queste nuove scoperte l'uomo passò all'Età dei metalli dove appunto scoprì come ricavare armi e utensili di vita quotidiana fondamentali costruiti con il ferro e rame, alcuni anche in osso. Questo agevolò non poco la popolazione dell'epoca.

Preistoria

45000 a.C.

(4.000 a.C.)
Nella preistoria gli uomini non disponevano degli stessi materiali di cui disponiamo noi oggi e quindi dovevano arrangiarsi con quello che riuscivano. Appunto per questo troviamo i loro grandi capolavori su pareti delle grotte e con una quantità di colori prevalenti erano caldi, se non neri. I disegni ritrovati appunto sono stiizzati e non danno un senso di profondità.
L'artista dell'epoca non era altri che lo sciamano, il capogruppo.
I dipinti sulle pareti rappresentavano scene di caccia o animali a scopo religioso per propiziare una buona caccia e cibo.

L'arte rupestre

Approx. 50.000 a.C.

Sono le prime forme di arte rinvenute. Appartengono al periodo del Paleolitico. L'arte rupestre si sviluppò in particolare nella scultura e nel dipingere. Alcuni reperti individuati appunto sono dipinti su grotte ritenute sacre(simboleggianti o un buon augurio per la caccia o rappresentano scene di valorosi cacciatori nelle loro imprese), o vecchi reperti come statuette delle "Veneri Preistoriche"( che si usavano per propiziare la fertilità del territorio e della donna). Gli uomini della preistoria usarono la scultura non solo per scopi di culto bensì anche per cacciare, per crearsi lance o strumenti affilati per poter cacciare agevolmente le prede.
(45.000 a.C.)
Nel Paleolitico, l'uomo non aveva una dimora fissa, poiché la sua principale mansione fosse la caccia, essi doveva adeguarsi ai ritmi e movimenti degli animali e spostarsi con loro. Per questo non troviamo testimonianze della loro architettura. Non ostante questo gli uomini dell'epoca avevano alcune grotte sacre che usavano come "Luogo di culto", un luogo sacro dove si radunavano dopo determinato tempo.