Chavez

Chavez e il cancro

La salute ballerina di Hugo Chávez sta tenendo in scacco l’intera nazione venezuelana ormai da 18 mesi. Nel mezzo ci sono state le elezioni presidenziali, vinte dal presidente uscente con solo 9 punti percentuali di distacco dal suo sfidante Capriles, e le elezioni locali in cui il Partito socialista unito del Venezuela (PSUV) di Chávez ha strappato 2 stati al governo dell’opposizione totalizzandone 20 su 23. L’ultima volta, nel 2008, era finita 18 a 5 per i chavisti: una netta vittoria. Il chavismo al contrario del suo fondatore, sembra godere di buona salute. Eppure le frizioni in atto da mesi all’interno del PSUV si stanno lentamente trasformando in scintille ora che la posta in gioco sembra essere la successione al lidér bolivariano.

Chavez a L'Avana

06/30/2011

Chávez annuncia in un messaggio televisivo da L’Avana che stava affrontando un periodo di riabilitazione dopo un’operazione per estirpare un tumore. L’allora vicepresidente Elias Jaua annuncia che Chávez sarebbe rimasto “in pieno esercizio dei poteri presidenziali”.

Si scopre la malattia

7/2/2011

Secondo fonti diplomatiche venezuelane rese note da El Periódico de Catalunya Chávez soffrirebbe di “cancro al colon con perforazione della parete intestinale e infezione all’addome”.

Il governo nega

7/3/2011

Il governo venezuelano nega che Chávez fosse malato di tumore al colon, precisando che dopo l’operazione subita il presidente era sulla via del “recupero completo”

Si torna a Cuba

7/17/2011

Chávez assicura di non avere metastasi e di essere in una condizione di salute “non migliorabile” Tra luglio e agosto 2011 realizza una serie di spot in cui si allena con i suoi ministri

Ricovero a Caracas

8/27/2011

Chávez si ricovera all’Hospital Militar di Caracas per la terza sessione di trattamento oncologico.

La chemio continua a Cuba

9/17/2011

Chávez di nuovo a Cuba per il quarto trattamento di chemioterapia

Ritorno in Venezuela

9/29/2011

Tornato in Venezuela, Chávez afferma di sentirsi al 50% delle sue forze.

Ancora sotto ai ferri

2/21/2012

Chávez annuncia che sarà sottoposto ad una nuova operazione chirurgica all’Avana, dopo che i medici hanno riscontrato il riemergere di nuove cellule tumorali nella zona operata nel giugno 2011.

La campagna elettorale

7/9/2012

Chávez si dichiara “totalmente ristabilito” dal cancro e pronto ala sfida elettorale. Comincia una campagna elettorale senza esclusione di colpi che lo porterà ad una nuova elezione a presidente.

Le elezioni

10/07/2012

Hugo Chávez vince le elezioni presidenziali con il 54% delle preferenze.

Decisione di tornare a Cuba

11/27/2012

Chávez annuncia la sua intenzione di tornare a Cuba per continuare a curarsi, dato il riacutizzarsi del cancro.

Un altro intervento

12/08/2012

Chávez comunica l’intenzione di sottoporsi ad una nuova operazione, fissata per l’11 dicembre successivo. Aggiunge che in caso non avesse superato l’operazione il suo successore sarebbe dovuto essere il vicepresidente, Nicolas Maduro.

Prime complicazioni

12/20/2012

Il vicepresidente del Venezuela Maduro dichiara che Chávez ha avuto “nuove complicazioni” in seguito all’operazione chirurgica

I funzionari a Cuba

01/02/2013

Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio una nutrita delegazione di alti funzionari venezuelani, tra cui il vicepresidente del Venezuela Maduro e il presidente dell’Assemblea Nazionale Diosdato Cabello, viaggia verso L’Avana per visitare Chávez

Insufficienza respiratoria

01/03/2013

Il governo venezuelano per bocca del ministro dell’informazione Ernesto Villegas ammette che Chávez soffre di insufficienza respiratoria ed ha una “grave infezione polmonare”.