Elisa

Events

La prima crociata e la crociata dei pezzenti

1096 - 1099

Durante il Concilio di Clermont, papa Urbano II lanciò un appello ai cristiani affinchè liberassero Gerusalemme e il Santo Sepolcro. Dopo questo appello una gran moltitudine tra poveri, donne e bambini si radunò intorno a Pietro l'Eremita, un predicatore itinerante, dando il via ad una spedizione nota come "CROCIATA DI PEZZENTI", massacrando gli ebrei. La prima crociata vera e propria si ebbe nel 1096, guidata dal pontificio Ademoro di Monteil. Nel 1099 i crociati conquistarono Gerusalemme e la divisero in regni.

Le crociate

1096 - 1274

Le crociate, o guerre sante, furono guerre di religione indette dalla nobiltà feudale e dalle Repubbliche marinare europee, con l'appoggio della Chiesa, per liberare i luoghi Santi (Gerusalemme o Palestina) dal dominio turco-musulmano. Il termine crociata deriva da "CRUCE", ovvero "segnati dalla croce", quindi crociati. Questi individui portavano una croce di stoffa sull'abito, simbolo del pellegrinaggio.

La seconda crociata

1148 - 1151

Fu bandita da Papa Eugenio (parteciparono l'imperatore Corrado III e il re Luigi VI) per difendersi dal contrattacco dei musulmani che distrussero Edessa nel 1144.

La terza crociata

1189 - 1192

Con Federico Barbarossa, Riccardo Cuor di Leone e Filippo Augusto. Gli arabi sotto il saladino riconquistarono Gerusalemme nel 1187. Riccardo stipulò una tregua con il sultano per recarsi a Gerusalemme con i pellegrini.

La quarta crociata

1202 - 1204

Prese il via con Innocenzo III. I crociati si riunirono a Venezia dove ottennero Zara; fatto ciò si dissero verso Costantinopoli. La città fu saccheggiata e venne costituito l'impero latino d'Oriente.

La quinta crociata

1217 - 1221

Ebbe come obiettivo la conquista di Gerusalemme, ma si risolse in nulla di fatto.

La sesta crociata

1228 - 1229

Con la VI crociata l'imperatore Federico II raggiunse un accordo diplomatico con il sultano d'Egitto, che cedette Gerusalemme ai crociati, ma la città tornò ai musulmani nel 1244.

La settima crociata

1248 - 1254

Per l'arrivo della VII crociata passarono quasi 20 anni, tale crociata fu voluta e finanziata da Luigi IX re di Francia. Nel 1248 partì con il suo esercito verso l'isola di Ciprio. L'attacco di Cairo nel 1250 fu un fallimento e il re fu sconfitto ad El-Mansura, per cui dovette versare un milione di scudi.

L'ottava crociata

1270 - 1274

Fu diretta da Luigi IX contro i musulmani in Africa Settendrionale. L'obiettivo era la conversione dei regnanti di Tunisi per farli alleare con i Francesi. Il re sbarcò a Tunisi e cominciò a porre sotto assedio in attesa di Carlo d'Angiò, ma l'esercito furono uccisi dalla peste e dalla dissenteria. Carlo d'Angiò prima di tornare in Sicilia stipulò un patto con il califfo grazie al quale ottene Malta e Pantelleria.