Le scoperte geografiche e le sconfitte

Events

Le insurrezioni a Napoli 20-21

1820

si diffusero anche a Napoli dove re Ferdinando I di Borbone dovette dare anch'esso la costituzione

Le insurrezioni in Piemonte 20-21

1820

poi tocco' al Piemonte nel marzo del 1821 dove il re Vittorio Emanuele I abdico per non cedere alle richieste degli insorti

Insurrezioni a Palermo 20-21

1820

poco dopo si ribello' anche Palermo, che ebbe pero' come obbiettivo l'indipendenza dal regno delle 2 Sicilie

Le insurrezioni in Spagna 20-21

1821

partirono dalla Spagna nel gennaio 1820 dove i ribelli ottennero la costituzione dal sovrano Ferdinando VII che riconosceva la sovranita' popolare , cioe' il diritto al popolo di governare

https://drive.google.com/open?id=12tZsSuQXcg6HqRPpu7l30yQCxa4&usp=sharing

Le insurrezioni a Parigi del 30-31

1830

nel luglio 1830 Carlo X di Borbone emano' delle ordinanze che limitavano la liberta' di stampa e di asssociazione

https://drive.google.com/open?id=14mMBc-rUVXo7ItS2Vr50rJEHvx4&usp=sharing

Insurrezione polonia 30-31

1830

Anche la Polonia chiede l'indipendenza

Insurrezione del Belgio 30-31

1830

il Belgio chiede l'indipendenza dai paesi bassi

Le insurrezioni del 1848 PARIGI

1848

il 22 febbraio Parigi si riempi' di barricate

PRIMA GUERRA D'INDIPENDENZA

1848

Dopo l'insurrezione di Milano molti speravano in un intervento di Carlo Alberto, ma invece lui voleva ingrandire il suo regno e non avere un'Italia unita. Percio' il 23 Marzo 1848 dichiaro' guerra all'Austriae con il suo esercito oltrepasso' il confine, dopo le prime vittore a Goito, Curtatone, e a Montanara, iniziano le difficolta'. Sconfitto a Custoza, CarloAlberto, dovette Abdicare nel Marzo del 1848.
Il 9 Agosto 1848 Vittorio emanuele firmo' un trattato di pacee quindi la prima guerra d'indipendenza termino' nel 1849.

Le insurrezioni del 1848 REGNO DELLE 2 SICILIE

1848

iniziarono a gennaio del 1848 con il regno delle due Sicilie

https://drive.google.com/open?id=1dzkbT7HsR7uSNrpS-mBqGLOnvxU&usp=sharing

Le insurrezioni del 1848 MILANO

1848

il 18 Marzo 1848 insorse Milano, e per 5 giorni (le famose 5 giornate di Milano) vennero cacciati gli austriaci dalla citta'

Le insurrezioni del 1848 VENEZIA

1848

nel 17 marzio del 1848 Venezia insorse e obbligo' agli austriaci di lasciare la citta'

Le insurrezioni del 1848 ITALIA

1848

Il gran ducato di Toscana, Lo stato pontificio e il regno delle due Sadegne gli venne data la carta costituzionale

2 GUERRA D'INDIPENDENZA

1858

Si aprì nell'aprile 1859 con l'attacco dell'Austria al Regno di Sardegna che non aveva accettato di smobilitare l'esercito. Proseguì con una serie di vittorie militari dei sardo-francesi, fra le quali la battaglia di Magenta e quella di Solferino e San Martino.Si concluse con l'armistizio di Villafranca ( concluso da Napoleone III di Francia e Francesco Giuseppe I d'Austria l'11 luglio 1859, pose le premesse per la fine della seconda guerra d'indipendenza.) e la sconfitta dell'Austria che fu costretta a cedere alla Francia la Lombardia, girata poi al Regno di Sardegna.

spedizione dei mille

1860

La spedizione dei Mille fu l'episodio cruciale del Risorgimento. Avvenne nel 1860 quando un migliaio di volontari, al comando di Giuseppe Garibaldi, partì nella notte tra il 5 e il 6 maggio da Quarto, nel territorio del Regno di Sardegna alla volta della Sicilia, nel Regno delle Due Sicilie.
Lo scopo della spedizione fu di appoggiare le rivolte scoppiate nell'isola e capovolgere il governo borbonico. I volontari sbarcarono l'11 maggio presso Marsala e, grazie al consenso di larga parte della popolazione locale, si rafforzarono e mossero verso nord, aumentando di numero anche per lo sbarco di altre spedizioni garibaldine
e intato le truppe piemontesi erano partite e sono andate verso teano anche loro, e si dice che quando incotrarono Garibaldi, Re Ferdinando Emanuele II fu felice di incontrarlo

https://drive.google.com/open?id=1IfQsl8JmeKWY8LXSDasKY3x7Op0&usp=sharing

3 guerra d'indipendenza

1866

Dopo l'attacco della Prussia all'Austria del 15 giugno 1866, così come previsto dal trattato di alleanza italo-prussiana dell'aprile 1866, l'Italia dichiarò guerra all'Austria. Passato il confine, una parte dell'esercito italiano comandata da Alfonso La Marmora fu però sconfitta nella battaglia di Custoza.
Nonostante ciò, grazie agli accordi presi in precedenza e alla vittoria della Prussia sul fronte settentrionale, nonché all'intervento diplomatico della Francia, al termine della guerra l'Austria cedette formalmente alla Francia il Veneto

occupazione di roma 1870

1870

La presa di Roma, nota anche come breccia di Porta Pia, fu l'episodio del Risorgimento che sancì l'annessione di Roma al Regno d'Italia.

Avvenuta il 20 settembre 1870, decretò la fine dello Stato Pontificio quale entità storico-politica e un momento di profonda rivoluzione nella gestione del potere temporale da parte dei papi. L'anno successivo la capitale d'Italia fu trasferita da Firenze a Roma